Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | August 22, 2017

Scroll to top

Top

La frase della settimana

La frase della settimana

31/07/2017 |

“ Ci vorrebbe un patto. Pagare il giusto prezzo agli allevatori. E in cambio pretendere la qualità. Il resto sono parole, lucro e mozzarella pessima.

Ferdinando Cozzolino, caseificio “La Fenice” di Presenzano

Continua

La frase della settimana

24/07/2017 | 1

“ - Valente, che ti pare di lui? - È un uomo che mangia poco. Anzi, pochissimo. – Questo non è buono. 

Dialogo tra il Cardinale Voiello e l’assistente del Papa, dal testo-sceneggiatura della serie “The Young Pope”: Paolo Sorrentino, Il peso di Dio – Il … Continua

La frase della settimana

17/07/2017 |

Vedere il tuo romanzo trasformato in un film è come vedere i tuoi buoi trasformati in dadi da brodo.

John Le Carrè

Continua

La frase della settimana

12/06/2017 |

Cucinare suppone una testa leggera, uno spirito generoso e un cuore largo.

Paul Gauguin

Continua

La frase della settimana

22/05/2017 |

“È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita”.

William Shakespeare, “Romeo e Giulietta” (atto IV, scena II)

Continua

La frase della settimana

16/05/2017 |

 Sono un Volvovegetariano. Mangio animali solo se uccisi accidentalmente da una macchina in corsa. 

Ron Smith

Continua

La frase della settimana

08/05/2017 |

 Diciamo che so fare un fondo bruno. 

Giuseppe Raciti

da un articolo di Raffaella Fortunato su Cookart

Continua

La frase della settimana

01/05/2017 |

Ah, che bellu cafè, sulo a Napule ’o sanno fa’ e nisciuno se spiega pecché è ’na vera specialità! ’na tazza, poi ’n’ata, s’accatta, se scarfa, se beve ’o cafè”.

 

Domenico Modugno, Il caffè

 

Continua

La frase della settimana

24/04/2017 |

Lo ricorderò, questo momento: il silenzio del crepuscolo, il profumo delle fragole, la ciotola del latte, i vostri volti su cui discende la sera, Mikael che dorme sul carro, Jof e la sua lira… cercherò di ricordarmi quello che abbiamo … Continua

La frase della settimana

17/04/2017 |

“ A noi basta che gli avventori siano galantuomini: chi siano poi, o chi non siano, non fa niente. E ora vi porterò un piatto di polpette, che le simili non le avete mai mangiate. 

Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi

Continua