Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | June 16, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Qui Milano 10: dall’ostello alla suite per andare verso la pizzeria

Emanuele Bonati

Secondo il Corriere della Sera, nella Michelin 2014 Carlo Cracco perderebbe una stella, Davide Oldani e Luigi Taglienti ne guadagnerebbero una (a testa).

*

*

Aperture in serie, di questi tempi – che non sappiamo se bilanciano le chiusure, purtroppo. Comunque: un nuovo negozio Panarello si è aggiunto a quelli “storici” di San Nazaro in Brolo, Speronari, Santa Francesca Romana e Tolstoj: è in via Moscova 52 (largo La Foppa). Un cannoncino-tour è d’obbligo, per assaggi comparati alle diverse latitudini.

*

*

Un nuovo ostello, invece, sta per aprire in zona Pier della Francesca (la cui densità di locali ristoranti ritrovi sta addensandosi a vista d’occhio): intanto, è aperto il CafTè Letterario di questo Gogol’ Ostello, in via Chieti 1. Andare a vedere.

*

*

E poi c’è un nuovo e dicono bellissimo albergo in via Forcella: Magna Pars Suites, un “Hotel à Parfum” sorto su un’antica profumeria. Il ristorante dell’albergo, Da Noi In via Forcella, è curato dallo chef Fulvio Siccardi.

*

*

E poi… Una delle facce nuove della pizza napoletana (“facce” perché. oltre alla qualità della pizza, Gino ci mette proprio la faccia – sui giornali, alla Prova del Cuoco, anche a Ballarò, in numerose manifestazioni…) è quella di Gino Sorbillo. Faccia che arriverà presto amche a Milano. Oltre a una nuova pizzeria sul lungomare di Napoli, e a poca distanza un locale per la pizza al taglio (leggiamo su Scatti di gusto), entro l’anno avremo la pizza napoletana di Sorbillo anche qui a Milano – riporto parte dell’articolo di Vincenzo Pagano, che potete leggere con tutti i dettagli qui:

Il colpo grosso Gino Sorbillo lo mette a segno con un’apertura fuori città. Nonostante le aspettative di molti napoletani in trasferta (purtroppo) non si tratta di Roma, bensì di Milano. Per lanciare il guanto di sfida al vento del Nord e alla pizza che deroga alla tradizione napoletana ha scelto la città meneghina e il suo simbolo conosciuto in tutto il mondo: il Duomo. La nuova pizzeria di Gino Sorbillo nascerà a pochi passi dalla Galleria Vittorio Emanuele. Sarà una pizzeria che cercherà di diffondere il concetto di pizza napoletana anche al di fuori della ‘zona vocata’. Le previsioni di apertura sono entro la fine dell’anno. La pizza napoletana avrebbe in Gino Sorbillo l’ambasciatore in grado di coniugare l’ortodossia della tradizione con le necessità di un mercato che si muove sospinto da nuove tendenze, crisi e web.”

Emanuele Bonati

L’immagine di Da Noi In è tratta da The old now, che ringraziamo; così come ringraziamo Vincenzo Pagano per quella di Gino Sorbillo

Submit a Comment