Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | April 13, 2024

Scroll to top

Top

No Comments

Festa dello Zafferano

Emanuele Bonati

Cosa c’è di più milanese del risotto alla milanese? Solo il risotto allo zafferano, diremmo – ok, anche il panettone ha il suo perché…

Ma torniamo al risotto giallo. Lo zafferano è una spezia meravigliosa, coltivata in posti esotici, come l’Abruzzo, come la Toscana, e in posti meno esotici, ma più a portata di mano, come Milano.

Ora: so che suona strano, stranissimo – dovevate vedere le nostre facce quando, all’ultimo Taste of Milano, abbiamo visto Davide Oldani, autore di uno dei risotti contemporanei più contemporaneo, aggirarsi per l’Ippodromo con un ragazzino (ok, neanche tanto ragazzino) alle calcagna con una scatoletta che abbiamo scoperto poi essere piena di zafferano – e, in ossequio alla teoria del kilometro zero, uno zafferano coltivato appunto a pochi, pochissimi kilometri da qui.

Il ragazzino, il ragazzo, insomma il giovane zafferanòforo era, ed è tuttora, Dario – con Silvia, Guido, e un gruppo di altri giovani hanno dato vita a ZafferanaMi, ovvero – riprendo dal loro sito www.zafferanami.it

«zafferanami è una nuova produzione artigianale locale.

zafferanami è Zafferano a Milano, è filiera corta, è rapporto diretto tra produttore e consumatore, è organico!

zafferanami è di ottima qualità grazie alla lunga ricerca di un metodo di coltura appropriato al nostro clima e grazie alle caratteristiche del nostro terreno, il terreno sciolto e drenante del Parco Grugnotorto, a Nord di Milano, congeniale alla crescita del Crocus Sativus, pianta dello Zafferano.

zafferanamisei tu! se deciderai di sostenere il progetto e ci vorrai conoscere meglio.»

Oh – che combinazione! Domenica 28 Ottobre dalle ore 10.45 alle 13 a Villa Bagatti Valsecchi, via V. Emanuele II 48, a Varedo, Zafferanami, con Davide Oldani e la Fondazione Versiera 1718, presentano i primi fiori di zafferano cresciuti a Milano, appena colti, che accompagneranno lo “Zafferano e riso D’O” cucinato da Davide Oldani. Prenotazione obbligatoria indicando i nominativi a gialloinvilla@gmail.com (ingresso 10€).

Noi ci saremo – e ve lo racconteremo.

Questo il programma della mattinata:
h 10.45 apertura al pubblico con possibilità di visita al giardino e alla villa
h 11.15 il D’O inizierà a servire il piatto Zafferano e riso D’O accompagnato da fiori di zafferano
h 11.20 innovazioni di gusto allo zafferano preparate da LeMadeleine e Pasticceria Pertusini, musica jazz, visite guidate e approfondimenti

Altri motivi per esserci? Beh, è un evento-segnale di innovazione e crescita; si riapre una villa storica; si supportano due aziende giovani che investono le loro energie in progetti eticamente corretti e dei giovani musicisti che vivono di musica. Tutti che perseguono un sogno fatto di sacrifici, di idee, di passione, di etica, perché no? E c’è Davide Oldani col suo risotto…

Submit a Comment