Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | March 30, 2020

Scroll to top

Top

3 Comments

Per tutti i gusti: Il Giro d’Italia a tavola

Emanuele Bonati

Allora: se ho capito bene leggendo i miei appunti, Feltrinelli trasformerà le sue librerie in ristoranti, gli Hotel Starwood cucineranno solo ricette di blogger de Le stelle si incontrano, i cuochi leggeranno i libri tolti dalle librerie Feltrinelli, usandoli poi per accendere il fuoco, i cuochi regionali saranno assunti da Style.it con i lettori di libri che scriveranno di cucina senza mangiare. Oppure, gli hotel verranno riconvertiti in librerie gastronomiche, Feltrinelli pubblicherà solo libri di cucina che verranno venduti con una blogger allegata, e sul sito della Condé Nast ci saranno concorsi di cuochi che leggeranno brani dei loro libri dal vivo. O magari lo Sheraton Malpensa aprirà le sue cucine agli scrittori, di regioni diverse, che cucineranno assistiti dai giovani cuochi le ricette che avranno inserito nei loro libri, scritti rinchiusi in una camera del Westin Palace avendo come unico contatto col mondo il portale Style.it; i libri naturalmente saranno venduti solo ai clienti delle librerie Feltrinelli che si presenteranno con il cappello da cuoco, con una lettera di raccomandazione di una blogger, e con una prenotazione allo Sheraton Diana Majestic effettuata da una regione diversa dalla Lombardia.

No – devo rivedere i miei appunti, o buttarli. Meglio andare a memoria. E ricordo distintamente una bella idea – anzi, un insieme di belle idee, un sistema di idee e di persone che ruotano, questo sì, attorno ad alcuni dei concetti che ho appuntato: chef, giovani provenienti dalle diverse regioni, cucine, gli Starwood Hotel, Le stelle si incontrano, le Librerie Feltrinelli, Style.it, e Carlo Vischi, sopraffino cuoco di iniziative, che mi sembra di capire ha raccolto una serie di idee spunti e stimoli, li ha inseriti in un gran calderone (non so di quale delle cucine degli Starwood), e ci ha servito, venerdì 2 dicembre al Westin Palace qui a Milano, introdotto da Alessandro Pinna, questo ricco piatto.

Carlo Vischi e Alessandro Pinna.

..

Si tratta di uno di quei piatti in cui tutti gli ingredienti legano perfettamente. Vediamoli.

Giovani chef provenienti dalle diverse regioni, a cominciare dalla Toscana (a gennaio), a seguire Puglia, Campania, e con una escursione oltreconfine (l’Istria) proporranno menu che uniranno tradizione, regionalità e innovazione al Westin Palace, con la collaborazione dello chef Augusto Tombolato e dell’Associazione Italiana Sommelier; il tutto avverrà attraverso cooking class aperte a blogger e appassionati, e i piatti verranno riproposti in una cena serale. Inoltre, la Starwood Hotel premierà il migliore fra questi giovani cuochi, attraverso il giudizio di esperti e dei partecipanti ai vari eventi.

Mentre il format per lo Sheraton Diana Majestic è ancora in elaborazione (magari prenderanno spunto dai miei appunti iniziali…), allo Sheraton Malpensa lo chef Enrico Fiorentini ospiterà i più importanti colleghi da tutta Italia, e i piatti da loro creati verranno inseriti nel menu del ritorante (Il Canneto). Inutile dire quanto sia interessante il fatto che questi chef ospitino nelle loro cucine i colleghi più o meno giovani… fa parte del quadro generale: mettere insieme esperienze, tradizioni, professionalità apparentemente anche lontane, in un “piatto” unico e armonioso.

E ci sono altri ingredienti di questo “piatto”: Style.it, il portale della Condé Nast, tra l’altro rinnovato di recente, da un lato racconterà le varie serate, dall’altro promuoverà il contest fra gli chef, nel quadro di una continua interazione fra il sito e i suoi lettori, chiamati a intervenire on line in prima persona, come ci ha raccontato la direttrice Margherita Pogliani; le Librerie Feltrinelli, con il loro direttore generale Stefano Sardo, che coinvolgeranno il loro pubblico e i possessori di CartaPiù (meno male: ce l’ho!!), nell’ambito di una nuova attenzione al mondo del cibo che ha portato alla partnership con l’Antica Focacceria San Francesco di Palermo, con la quale svilupperanno la ristorazione nei loro negozi; e Le stelle si incontrano, ovvero blogger che si occuperanno di mettere in rete ricette e consigli di ispirazione regionale…

Margherita Pogliani.

..

Stefano Sardo.

..

Seguiremo anche noi questi eventi: attraverso i vari portali e siti Internet, cercando di intrufolarci nelle cucine, fingendoci camerieri, per vedere se Tombolato o Fiorentini prestano i loro mestoli agli chef ospiti, e magari di trafugare un assaggio di qualche piatto qua e là…

Emanuele Bonati

Comments

  1. ..la certezza che tu fossi seduto dietro di me si evince dal fatto che mi hai copiato gli appunti! 🙂

    Non vediamo l’ora di catapultarci in #xtuttiigusti e poi perderci inevitabilmente nelle cucine labirintiche dello Sheraton Malpensa! Emanuele, vuoi essere il mio cavaliere!? Pietro cucina..a me serve qualcuno cui mangiare!! 🙂

    Fra

  2. Non c’è problema… sono un mangiatore per eccellenza e un cavaliere professionista (o un cavaliere per eccellenza o un mangiatore professionista o un mangiatore cavaliere o un professionista per eccellenza)!!!

Submit a Comment