Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | September 25, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Un cocktail dal nome di torta per il Bourbon Day (e come farlo)

Un cocktail dal nome di torta per il Bourbon Day (e come farlo)
Daniela Ferrando

A BlogVs piacciono le incursioni nella mixology, territorio foodcultural vivace e creativo. E che il 14 giugno sia il Bourbon Day è un pretesto per 1. imparare qualcosa di più su questo spirito americano e 2. provare una ricetta di Gabriele Stillitani, mixologist e fiutatore di tendenze.

Stillitani si autodefinisce bartender digitale e non è una contraddizione né un’americanata, ma è la verità, che si rispecchia nella dimensione e portata del suo account Instagram @Mint_Drink, enormemente cresciuto durante il lockdown e che ovviamente siamo subito andati a spiare.

Ma per chi volesse incontrare Gabriele di persona, la destinazione è Lugano e il locale La Dispensa.

Due parole sul Bourbon

Praticamente è il whisky americano – anzi, il whiskey, che il Congresso USA, già nel 1964, ha definito “prodotto distintivo degli Stati Uniti” e che, secondo il disciplinare, deve essere composto da una miscela di cereali fermentati che includa almeno il 51% di mais.

Come per ogni prodotto che invecchiando acquista in profondità e valore, il Bourbon deve evolvere con equilibrio, al naso e in bocca. Non sono solo gli anni a garantire l’eccellenza – un ottimo Bourbon può anche averne solo due.

Gli intenditori cercano soprattutto edizioni speciali e riserve, con un’acribiosa attenzione alle botti in rovere bianco usate per l’affinamento.

 

Ed ecco il vostro “Apple Pie Sour”, cocktail col nome di torta


Naturalmente non è la sola, ma noi abbiamo capricciosamente scelto questa per ragioni affettive che sarebbe lungo spiegare. Il creatore la presenta così: “Questo è un particolare drink in coppa che si prepara come un classico sour. Le caratteristiche? Un retrogusto di mela dovuto al Calvados che si lega con una nota affumicata del bacon. Ideale per essere bevuto pre-pasto e perfetto quando accompagnato dal giusto quantitativo di ghiaccio”.

Ingredienti:
• 30 ml Bourbon
• 15 ml Calvados
• 30 ml succo di limone
• 15 ml albume d’uovo
• 15 ml sciroppo d’acero al bacon (lo trovate nelle gastronomie asiatiche)

Procedimento:
Aggiungere tutti gli ingredienti elencati in uno shaker e agitare dapprima senza ghiaccio (dry shake) per montare l’albume. Poi ripetere l’operazione con il ghiaccio e versare in una coppa gelata con un doppio filtraggio (double strain). Terminare con qualche goccia di angostura e un ciuffetto di menta per guarnizione.

Ecco, è tutto. Se poi però l’evocazione della torta o addirittura del bacon vi porta a deviare verso la dispensa – la vostra in casa, non il locale di Gabriele in Svizzera, BlogVs declina ogni responsabilità.

Buon Bourbon Day!

Daniela Ferrando

[Immagini: uff. stampa Gabriele Stillitani]

Submit a Comment