Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | September 25, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Ricetta. Colpa dei Sottaceti di Morgan e dell’acqua di mare

Ricetta. Colpa dei Sottaceti di Morgan e dell’acqua di mare
Daniela Ferrando

Morgan Pasqual aka La Giardiniera di Morgan ne inventa continuamente di nuove. E di nuovi: sottaceti, sottoli e sott’acqua, verrebbe da dire, perché i più nuovi sono in acqua marina e diversi da tutti gli altri sottaceti del mondo. Più colorati, più decisi e pungenti, più verticali nel gusto.

la_giardiniera_di_Morgan_sottaceti_acqua_di_mare

All’appello delle novità rispondono L’Essenziale Sotto Aceto, L’Aromatico in Olio e Le Cipolline in Rosa, nei loro bei vasettoni quadrati. La caratteristica che li accomuna? Aceto senza aggiunta di zucchero e non sale ma acqua di mare italiana, purissima. E poi, combinazioni non solo cromatiche, ma molto aromatiche che vanno ad aggiungersi a una croccante famiglia già molto diversificata e gustosa.

Morgan e Luciana Pasqual

Morgan Pasqual è molto #foodcultural nella sua specializzazione in conserve – un’attività di famiglia, nata nel 2005 dal successo della giardiniera che accompagnava un piatto a base di maialino servito nel suo Ristorante 5 Sensi a Malo (VI).

Sottaceti a tutto pasto

Sono insinuanti e interessanti, questi sottaceti di nuova generazione. Altro che antipasti: non si può contenerli nella semplice apparizione fuori-menu con i soliti affettati e il solito pane e i soliti formaggi che peraltro mai – ça va sans dire – in Italia saranno “soliti” ovunque si vada. E ormai neanche i “soliti panini” possiamo più osare.

Sono, piuttosto, ingredienti di ricette a tutto pasto. Per dimostrarlo, Morgan Pasqual offre continuamente nuove proposte sia come prodotti-sottaceti sia come piatti che li valorizzano.

Morgan-diretta_zoom

E se in una recente diretta-Zoom ha condotto uno showcooking partecipativo realizzando un menu entrée di pesce, primo di pasta e secondo di carne (in questo video ne spiega la realizzazione), ha buttato poi lì un “fatemi sapere” che ha provocato persino me. Cioè persino me Daniela e la mia cucina minimale. Anzi, persino me Daniela e la mia cucina minimale e i colori che amo confidando che corrispondano ad amabili gusti.

È così nata, con una mano e un po’ di supporto critico di #soiochi*, una ricetta bianca, verde e rosa facilissima.

Tagliatelle di calamari, crema di piselli, Sottaceti di Morgan

dettaglio_calamari_piselli_cipelline_Morgan

Ingredienti
per 2 persone:
• 250 g anelli di calamaro freschi
• 150 g di pisellini anche surgelati
• un cipollotto piccolo, sale, pepe Q.B., uno spicchio d’aglio
• acqua di mare purificata (magari proprio quella di Morgan)
• pinoli
Cipolle Viola oppure L’Aromatico in Olio di Morgan

Preparazione
1. Far appassire il cipollotto e l’aglio con un pizzico di sale, aggiungere i pisellini e cuocere per 7-8 minuti. Tenere da parte un cucchiaio di pisellini per guarnire. Frullare il resto, aggiungendo un cucchiaio di acqua di mare purificata per ottenere una crema fluida
2. Tagliare gli anelli di calamaro a listerelle sottilissime, scottarli per 30” in acqua bollente
3. Tostare i pinoli
4. Tagliare le Cipolle Viola (o i sottaceti prescelti) a julienne
5. Comporre il piatto, disponendo nell’ordine: cucchiaiata abbondante di crema di piselli, tiepida; nido di tagliatelle di calamaro formato con mestolo e forchetta; julienne di Cipolle Viola o di Aromatico in Olio; qualche pisellino e pinolo sparso.

Nota: al posto delle Cipolle Viola, come ortaggi pescati a caso (ma tagliati per benino a julienne) da un vasetto de L’Aromatico in Olio, scegliete i più colorati. Con i peperoni rossi, il piatto è tricolore.

Un agrodolce e croccante arrivederci…

Daniela Ferrando

P.S: #soiochi non è un ingrediente, come sa bene chi mi frequenta.

[Immagini: Studio Cru; iPhone di Daniela]

Submit a Comment