Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | December 14, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

L’AntipatiCibVs: Mi sto specializzando in non-eventi

Emanuele Bonati

Io mi ostino a voler andare in giro per eventi presentazioni manifestazioni, ma evidentemente sono gli eventi le manifestazioni le presentazioni che non vogliono me…

Ho già raccontato qui in giro delle mie (in)esperienze non propriamente positive: dall’evento al quale mi sono presentato il giorno prima (ok, questo non lo contiamo), a quello al quale ero stato invitato all’indirizzo sbagliato (e rampognato dalla PR…), a quello a cui mi hanno accreditato per pietà alla reception perché non c’erano più posti (anche se il sito diceva esplicitamente che ci si poteva accreditare in loco…), a quello al quale le conferenze erano in ritardo di un’ora buona sul programma (eh, sa, si sono dilungati…), ma in compenso i tavoli degli espositori avevano solo qualche bottiglia di olio vuota, e dei mezzi dépliant, e pochi eroici produttori…

Ieri sera – notte, anzi, erano le 22 e passa – mi sono presentato a uno della serie di eventi del Food&Design organizzati da Rcs in una serie di showroom di cucina: un grande chef si sarebbe esibito, in una serie di sessioni regolate da orari ben precisi (questo è il format di tutti gli eventi),  per un numero ristretto di persone (il sito prlava di una quarantina di posti), in uno showcooking. Prenoto per tempo, scelgo alcuni degli showroom (dieci in tutto), in modo da avere il tempo per passare da uno all’altro, mi pregusto degli incontri con grandi chef che sono sempre occasioni interessanti (al di là della possibilità di carpire loro trucchetti e segreti, ormai sono così presenti ovunque che probabilmente sono loro a color sapere qualcosa di noi…). Iersera appunto avevo questa prenotazione, per carità senza garanzia di posto, ma con evidente garanzia dell’esistenza dall’evento, allo showroom un bel po’ prima dell’evento: gente che si accalca, entra, rimane il vuoto – e io disciplinato mi dico faccio un giro e torno verso le 22/22.15, per vedere cosa succede, se riesco a entrare… Deserto, aria di smobilitazione: eh no, è finito tutto, da un’oretta…

Ovviamente felice di poter tornare a casa, e di essrmi comunque perso qualsiasi altra cosa avessi potuto fare o vedere nel tempo perso, chiedo lumi. Ovvio: colpa nostra (Rcs), il sistema informatico ci ha dato dei problemi (si sarà inventato degli orari?), non siamo stati capaci di gestire. Scusi tanto. Certo, vi scuso – e poi? Non è una grande giustificazione, anche se non saprei cos’altro pretendere – oddio, magari un buono per una cena, o un piatto, dal famoso chef, un posto privilegiato a tutti gli showcooking futuri universali (ovvio, non si può – non ero il solo deluso ad aver protestato) – magari pretendere di ricevere una mail in tempo reale per annullare l’appuntamento, o una mail la mattina dopo di scuse, visto che mi sono registrato sul loro sito, o non lo so.

Ma il grosso problema, dubbio profondo, è: gli showcooking che ho prenotato stasera e domani ser aper le 22.30, ci saranno?

Emanuelke Bonati

Submit a Comment