Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | September 25, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Cene spiritose con l’Amarena Toschi, Igles Corelli, Sandro Mesiti e Gianni Guizzardi

Emanuele Bonati

Cena “Non facciamo dello spirito” al Mirror Restaurant dell’hotel The Hub, qui a Milano., per la serie #Mirrorslurp Non si tratta di una cena analcolica, ovvio, non avrebbe molto senso: anzi, è stata una serata molto spiritosa, in tutti i sensi, all’insegna dei prodotti Toschi, protagonisti di una cena ideata e cucinata da Sandro Mesiti, lo chef del Mirror, con Igles Corelli (Ristorante Atman a Pescia) e il “Barbecue King” Gianni Guizzardi.

L’azienda della famiglia Toschi, attiva dal 1945 – siamo ormai alla terza generazione, con Susanna – a Vignola, è nata con l’idea di conservare sotto spirito le ciliegie locali – e poiché è vero che le idee sono come le ciliegie, una tira l’altra, ecco che la Toschi inizia a mettere sotto spirito tutto quello che trova…

Ok, stiamo facendo dello spirito – un po’ troppo. L’azienda inizia a lavorare gli altri prodotti del territorio, ampliando la propria gamma di proposte con prodotti che vanno dagli sciroppi ai gelati, agli aceti balsamici, ai prodotti per l’industria alimentare.

Le cene #Mirrorslurp al The Hub, organizzate da Carlo Vischi, hanno lo scopo di far vedere come ci siano prodotti di eccellenza che possono benissimo essere usati in modo creativo anche al di fuori del loro solito utilizzo. Le Amarene Toschi, ad esempio: oltre che sul gelato, o magari in qualche dolce, hanno trovato qui, nelle abili mani del trio Corelli-Mesiti-Guizzardi, una nuova vita.

Così, Sandro Mesiti ha proposto come amuse bouche Crostino ai cereali, crema di Robiola e tartare di amarene, e come antipasto vero e proprio Speck d’anatra affumicato al faggio, crumble alle mandorle e gelato alla mela verde. A seguire, Risotto zucca e blue di capra con gocce di Tradizionale di Modena. Invece, Igles Corelli ci ha proposto dell’Anatra croccante che incontra Vignola, tra il dolce speziato e il piccante. Per finire, Zuppa di Amarene con Zabaione ghiacciato all’Azoto, sempre di Corelli, e un’originalissima Crostata di Amarene preparata al barbecue (sì…) da Gianni Guizzardi. Il tutto accompagnato dai vini di Cleto Chiarli e della Tenuta Santa Croce.

Grazie per le foto a Carlo Vischi, Paola Ci_polla Sucato, Alessia Bianchi e The Hub Hotel Milano.

Florence Merigaud

con Emanuele Bonati

Submit a Comment