Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | August 23, 2019

Scroll to top

Top

One Comment

In Cucina (In) con Sari Morimoto (in attesa di WellKome)

In Cucina (In) con Sari Morimoto (in attesa di WellKome)
Florence Mérigaud

Sari Morimoto è nata e cresciuta in Italia; i suoi genitori hanno da vent’anni un’azienda in Lomellina, Italpo, ad Albonese, che trasforma il riso italiano in riso giapponese – diciamolo meglio: lavora il riso italiano in modo da conferirgli determinate caratteristiche, quelle che lo rendono “adatto” al palato giapponese. (Già: ecco perché non è esattamente lo stesso riso che mangiamo nel risotto…)

Non è da dire che i giapponesi ne mangino poco, di riso: se noi ne mangiamo in media 5kg all’anno, un cittadino nipponico, in media, ne mangia 60kg. [NdR: Emanuele è più vicino ai 60kg che ai 5kg]

Sari invece si occupa di web, di grafica, ma anche e soprattutto di cucina, ovviamente giapponese. Riso a volontà, dunque… Tanto che vuole aprire un suo locale, WellKome (“kome” in giapponese vuol dire – indovinate? – “riso”), in zona 5 giornate. Non sarà uno dei soliti sushi-sashimi-all-you-can-eat, bensì “un luogo per assaporare i gusti e le tecniche anche innovative del mondo culinario (e non) giapponese”, aperto a pranzo e a sera per l’aperitivo, con cocktail giaponesi e finger food. Ma sarà anche un luogo per eventi, showcooking e lezioni.

Nelle scorse settimane, Sari ha dato una dimostrazione delle sue abilità in una lezione presso CucinaIN: spiedini, sushi di verdure, burger di verdure con seppie e pancetta. E cocktail con sake succo di lime e zucchero.

Che dire d’altro? Che aspettiamo con impazienza l’apertura di WellKome! [NdR: così Emanuele potrà sbizzarrirsi con giochi di parole fra WellKome, welcome, risotti e risi e risate…]

Florence Mérigaud

Comments

Submit a Comment