Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | July 21, 2024

Scroll to top

Top

Famigerato. Amaro con amore, creato dai consumatori

Famigerato. Amaro con amore, creato dai consumatori
Daniela Ferrando

Il nome lo rende intrigante, anche perché tira in ballo un Innominato distillatore dell’800. Ma ha anche altri bei numeri: 22 erbe, il fatto di essere una co-creation, cioè il vincitore indicato da 150 assaggiatori a partire da una shortlist di 3 miscele messe a punto dai 6 sommelier selezionatori riuniti da Etilika.

Etilika lancia FAMIGERATO, il primo amaro partecipato

Di solito, l’aggettivo “famigerato” è la versione dark di “famoso”. Ma è proprio per questo – presumo da appassionata di naming – che Etilika l’ha scelto. Per quest’aura un po’ particolare.

In realtà, c’è un po’ di leggenda e molto di verità dietro la nascita di questo Amaro, realizzato sulla base di alcune ricette di fine ‘800 sviluppate da un liquorificio artigianale (e da un distillatore rimasto anonimo nella mostra storia).

E in che senso è partecipato? Nel senso che non è puramente stato studiato a tavolino, Anzi. Etilika ha coinvolto un campione dei suoi migliori clienti nella scelta del mix ideale di aromi frutto di 22 diverse botaniche e di prove durate alcuni mesi. Puntando al perfetto equilibrio tra dolce e amaro, cercando versatilità e un sapore sensuale e contemporaneo.

Le premesse per piacere

Ed ecco che FAMIGERATO, amato destinato al canale Horeca, è una co-creation, una creazione collaborativa che vuole piacere. E le premesse ci sono: l’amore storico degli italiani per gli amari. Naturalmente le botaniche stesse, come bucce d’arancia, cannella di Ceylon, china calissaia, rabarbaro rosso, angelica, assenzio romano, chiodi di garofano, ginepro e genziana. Il potenziale di entrare non solo nelle carta dei distillati e quindi, nei bicchieri, ma anche nei menu – nei dessert e forze non solo nei dessert.

Se sapete leggere tra le righe, scommettiamo?

Daniela Ferrando