Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | December 2, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Muore Franco Sangiorgi visionario ispiratore del Birrificio Lambrate

Muore Franco Sangiorgi visionario ispiratore del Birrificio Lambrate
Emanuele Bonati

Franco Sangiorgi, nume tutelare del Birrificio Lambrate a Milano, e del movimento italiano della craft beer, la birra artigianale, è mancato il 7 maggio. La notizia, come ormai avviene regolarmente, è arrivata al pubblico dai social, le pagine Facebook e Instagram del Birrificio, e da Unionbirrai.

Nel 1996 Franco Sangiorgi, docente universitario, ha dato un contributo fondamentale alla nascita di quello che sarebbe diventato il Birrificio Lambrate, in via Adelchi. Di fatto, si può considerare il padre, anzi, il nonno dell’impresa, creata dai suoi figli Giampaolo e Davide con il socio Fabio Brocca.

Birrificio Lambrate Sangiorgi giampaolo

Il Lambrate (potete leggere una breve storia su BeerMag) è uno dei capostipiti del movimento brassicolo nazionale, con Baladin e con il Birrificio Italiano. È rimasto profondamente radicato nella realtà di Lambrate (sempre in zona ci sono lo stabilimento e il secondo pub-ristorante) e di Milano.

birre birrificio lambrate

Lo dimostrano anche i nomi della gamma delle birre prodotte, tutte contestualizzate nella realtà meneghina. Queste sono le “classiche”

Montestella (Pilsner)
American Magut (West Coast Pilsner)
Domm (Bavarian HefeWeizen)
Sant’Ambroeus (Strong Golden Ale)
Lambrate (Bock)
Porpora (Doppelbock)
Robb de Matt (Rye IPA)
Gaìna (India Pale Ale)
Quarantot (Double IPA)
Ghisa (Smoked Stout)
Fa Balà l’Oeucc (DDH American IPA)

Il ricordo del Birrificio Lambrate

franco sangiorgi birrificio lambrate

“Delle volte basta una semplice idea per cambiare le cose. Ma è sempre necessario avere una visione, per poterle rivoluzionare.

Venticinque anni fa Franco Sangiorgi, all’epoca docente di primo piano della Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università Statale di Milano, intuì che ci fossero le condizioni giuste ed i tempi maturi per tentare un’incredibile innovazione: produrre birra artigianalmente, provando a giocarsela su una strada parallela e contraria a quella industriale, esaltando il valore dell’indipendenza e delle cose fatte come si deve.

Per vincere questa sfida, affidò alle capacità ed all’entusiasmo di tre ragazzi poco più che ventenni la realizzazione di un microbirrificio all’interno della città. Ed ecco che nel 1996 quella visione  prese anima e corpo in via Adelchi 5, a Lambrate, sotto forma del leggendario Skunky, che da lì a poco diventerà  il brewpub più conosciuto d’Italia.

Il resto della storia è noto: ribattezzandosi come Birrificio Lambrate, quella piccola impresa ha poi nel corso degli anni ribaltato i termini della questione e, sempre guidati dalle trovate geniali del professor Sangiorgi, quei ragazzi hanno potuto tracciare la strada maestra per far crescere l’attuale movimento birrraio indipendente italiano.

Già Presidente di Unionbirrai, l’associazione di categoria che promuove e difende il lavoro dei molteplici birrifici nazionali, Franco Sangiorgi ha lasciato oggi questa terra, non prima però di averla resa feconda grazie alla sua straordinaria lungimiranza.

Il Birrificio Lambrate ringrazia tutti quelli che hanno voluto partecipare a questa giornata molto triste per tutti noi, specialmente per la moglie di Franco, Grazia, i loro due figli Giampaolo e Davide, e le loro nipoti, Zoe e Micol, a cui va il nostro grandissimo abbraccio.

Addio Prof, che il malto ti sia lieve.”

Submit a Comment