Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | December 12, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Via Emilia Cooking&Wine talks a Enologica 2019

Via Emilia Cooking&Wine talks a Enologica 2019
Emanuele Bonati

Dal 19 al 21 ottobre, ogni giorno, in un accogliente salotto allestito all’interno di Palazzo Re Enzo a Bologna, i migliori vini dell’Emilia Romagna e i prodotti tipici della cucina della regione sono protagonisti delle conversazioni di Via Emilia Cooking & Wine Talk, l’appuntamento serale di Enologica 2019 organizzato da Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, curato da Adua Villa e Luca Gardini, un format di GlobetrotterGourmet.

Gli esperti e i principali attori del settore vinicolo sono ospiti di Enologica, alla scoperta delle realtà eno-gastronomiche del territorio che ospita Enologica, il Salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia-Romagna. Un’occasione per valorizzare i vini emiliano-romagnoli e i territori d’appartenenza ricchi di arte, cultura, tradizione, natura, gastronomia e per questo capaci di accogliere e soddisfare la crescente domanda di enoturismo, sempre più orientato a conoscere i saperi e sapori di questa regione e approfondire la cultura dell’universo vitivinicolo locale.

Nel corso dei 9 appuntamenti in programma a Via Emilia Cooking and Wine Talk, Adua Villa e Luca Gardini, sommelier e imprenditori, accolgono nomi illustri rappresentativi delle istituzioni e dell’imprenditoria turistica per raccontare l’offerta nel campo dell’enogastronomia, le eccellenze di accoglienza e comunicazione dell’Emilia Romagna e lo sforzo imprenditoriale che si cela dietro ogni realtà. Conversazioni di food & wine che, nel salotto di Enologica, si abbinano ad autentici cooking show eseguiti live da nove chef tra i più rappresentativi della via Emilia, selezionati da Marco Colognese: Daniele Bendanti, Daniele Repetti, Federico d’Amato, Francesco Carboni, Silvia Cottafavi, Enrico Bergonzi, Irina Steccanella, Teo Pesaresi, Christian Fava.

Il programma di sabato 19 ottobre

12:30 Talk Show – Quest’anno Enologica rilancia i Vini dell’Emilia Romagna, con Adua Villa
Show Cooking dello Chef Daniele Bendanti – Oltre Bologna
Insieme allo Show cooking e ai relatori ogni appuntamento vedrà un talk con i personaggi che lavorano e rappresentano l’Emilia Romagna attraverso le strade del turismo. Quest’anno il tema è la ricettività in tutte le sue diverse forme di accoglienza visto che  l’Emilia Romagna ne è Regione leader italiana. Diverse voci quindi si alterneranno a parlare di questo settore in continua evoluzione.

14:30 Sangiovese non solo legno, con Luca Gardini
In accompagnamento il piatto dello Chef Daniele Repetti – Nido del Picchio Carpanedo Piacentino
Un vitigno, una terra e al suo interno tanti territori. Se il vitigno è un tramite per far emergere il ‘gusto’ del luogo, la Romagna ha una gamma di sapori praticamente inesauribile. Un incrocio di suoli a cui si aggiungono quelle ulteriori variabili, che finiscono per determinare le rispettive, oltre che tante, anime del Sangiovese di Romagna.

15:30 Vini Dolci, con Andrea Gori
In accompagnamento il piatto dello Chef Federico d’Amato –  Caffè Arti e Mestieri – Reggio Emilia
Dai colli piacentini al territorio riminese l’Emilia-Romagna mette in fila una straordinaria batteria di vini dolci, diversi nei vitigni e nel metodo, vicinissimi in una cultura che non ha paragoni in Italia. Andrea Gori ci accompagna in un viaggio sulla via Emilia per scoprire l’anima complessa di un fenomeno ancora tutto da raccontare, pieno di inediti e invenzioni, di originalità e tradizione.

Il programma di domenica 20 ottobre

12:30 La vie (Emilia) en rose: vitigni tradizionali in rosé, con Adua Villa & Ilaria di Nunzio
In accompagnamento il piatto dello Chef Francesco Carboni – Acqua Pazza Bologna
Degustazione di vini rosé in collaborazione con Le Donne del Vino dell’Emilia-Romagna. Breve illustrazione dei sistemi di vinificazione dei vini rosé e panoramica sul mercato nazionale ed estero.

14:30 Pignoletto, con Adua Villa
In accompagnamento il piatto dello Chef Silvia Cottafavi – Ristretto Modena
Dai colli alla pianura, fino al mare. Un viaggio che parte dalle alture attorno a Bologna, grazie al Pignoletto, vino ottenuto da vitigno Grechetto Gentile, di bacca bianca molto plastica, che dà vita a etichette, frizzanti, spumanti o ferme o passiti che siano, dalla beva trascinante e ritmata.

16:30 L’eccellenza verde dell’Emilia-Romagna, con Antonietta Mazzeo
Show Cooking dello Chef Enrico Bergonzi – Al Vedèl Colorno Parma
L’Emilia-Romagna presenta un’olivicoltura da olio caratterizzata da prodotti di alto livello qualitativo; la presenza sul territorio di cultivar autoctone, le caratteristiche dei microambienti, l’adozione di tecniche razionali nella coltivazione dell’olivo, garantiscono l’ottenimento di oli ad elevato valore nutrizionale ed organolettico.

Il programma di lunedi 21 ottobre

14:00 Lambrusco, con Andrea Grignaffini
In accompagnamento il piatto dello Chef Irina Steccanella – Irina Trattoria Savigno Bologna
Grado alcolico contenuto, effervescenza, sapidità, beva ‘a manetta’ e capacità di abbinamento a tavola praticamente senza limiti. Se questo potrebbe essere l’identikit del vino moderno, è sicuramente il profilo che meglio descrive il Lambrusco. Una risorsa della regione che, grazie alle differenti varietà, territori di coltivazione e stili spumantistici, è, ormai, un capitale dell’enologia nazionale.

16:00 Vini bianchi autoctoni, con Eros Teboni
In accompagnamento il piatto dello Chef Teo Pesaresi – Sol Y Mar Riccione
La regione Emilia-Romagna grazie a un lavoro di valorizzazione dei propri vitigni autoctoni, anche a bacca bianca, ha da tempo dismesso i panni del territorio enologicamente, oltre che cromaticamente, orientato. Lo dimostra questo percorso alla scoperta dei grandi bianchi secchi della regione. Vini che sanno coniugare immediatezza, tipicità territoriale e, in molti casi, persino longevità.

18:00 Bollicine e vini spumanti, con Othmar Kiem
In accompagnamento il piatto dello Chef Christian Fava – Tracina Cesenatico
Uno sguardo sulle bollicine di una regione, l’Emilia-Romagna, dalla spiccata attitudine effervescente. Uve bianche o rosse, autoctoni e non, fanno da oggetto a una tipologia che, in Emilia-Romagna, non è più soltanto un semplice complemento da brindisi, ma un vero e proprio soggetto del bere, specie in abbinamento con i piatti tipici della regione, ma non solo.

Gli incontri sono gratuiti e si possono prenotare a segreteria@enotecaemiliaromagna.it
lasciando nome, numero di persone e un numero di telefono.

Submit a Comment