Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | November 20, 2017

Scroll to top

Top

One Comment

Anteprima Taste of Milano: alla scoperta dei piatti che potrete anche ricevere a casa con UberEATS e non solo

Anteprima Taste of Milano: alla scoperta dei piatti che potrete anche ricevere a casa con UberEATS e non solo
Daniela Ferrando

Siamo stati coinvolti in un #restaurantsafari (sì, si chiamava proprio così) prima che iniziasse Taste of Milano. Siamo andati in poche ore all’esplorazione e all’assaggio di 4 dei 20 ristoranti e di 5 degli 80 piatti che da giovedì 4 a domenica 7 maggio delizieranno le vostre papille negli spazi di The Mall di Porta Nuova.
taste-of-milano-2017-ristoranti-chef-orari-prezzi
Ci hanno proposto ogni piatto nella versione nativa per invitarci a ri-gustarlo nella versione-Taste. A voi proponiamo il contrario: scegliere i vostri preferiti a Taste o riceverne alcuni a casa – quest’anno per la prima volta, ordinandoli su www.ubereats.com o usando la app UberEATS – per poi andare a ritrovarli in loco, nel contesto e con l’apparato del ristorante.
#restaurantsafari_chefs
Ma, consiglio degli chef: anche quando ordinerete il piatto a casa, tra l’altro allo stesso prezzo che paghereste a Taste, apparecchiatelo e disponetelo come se foste al ristorante. In un bel piatto. Mangiandolo con le posate belle. Fatelo per voi stessi. Celebrate una piccola gioia del palato.
#restaurantsafari_felixlobasso_donut
Chi sono dunque gli chef pionieri che hanno aderito a questa iniziativa di delivery?
Felice lo Basso del (quasi omonimo) ristorante Felix Lo Basso di Piazza del Duomo e Andrea Provenzani, chef e patron de Il Liberty, veterano di Taste.
FELIX_CAPASANTA 5_2880X2304 2
Con quali dei 4 piatti che ogni ristorante per regola porta a Taste sarà possibile la delivery?
Il 4 e 5 maggio, Lo Basso con una parmigiana di melanzane rivisitata. E con un antipasto che abbiamo già assaggiato: un Donut di mousse di piselli e capasanta cotta a bassa temperatura, quasi glassato con un tricolore di salse a base di pomodoro al forno, nero di seppia, basilico. Erbette, piselli disidratati, tarallo in briciole per completare e divertire il palato.
#restaurantsafari_liberty_manzo
Il 6 e 7 maggio, Provenzani proporrà invece un dolce e un secondo, tra i piatti più amati e consolidati della sua carta: un manzo all’olio di fassona piemontese ispirato a quello di Rovato in provincia di Brescia, cotto però in due modi. Un’arrostitura e una successiva cottura a basa temperatura in olio aromatico. Nel piatto vi arriva accompagnato da una costa alla liquirizia, cipolla dolce fondente e un tripudio di erbe delicate e robuste. L’altra proposta per la delivery è una dolce lombardo con echi di Giappone: una sbrisolona alle mandorle con aromi di zafferano e una namelaka al cioccolato bianco, con gel di yuzu, chips di riso e tè matcha solubile.

Ma felinamente, da bravi esploratori, vi documentiamo il safari al completo. Ecco gli altri 3 piatti.
#restaurantsafari_trussardi_spaghetto
Da Roberto Conti di Trussardi alla Scala, uno spaghetto freddo alla colatura, crema di burrata e gambero rosso di Sicilia di Paolo Giacalone da irrorare copiosamente con una salsa che inganna la vista – sembra zabaione e invece è una delicata emulsione vegetale, di pomodorini gialli e olio EVO. Un probabile sold-out di Taste nei giorni 6 e 7 maggio.
#restaurantsafari_ceresio7_paccheri
Da Elio Sironi di Ceresio 7 Pools and Restaurant, l’anteprima ci ha portato la personale rivisitazione dello chef (e uno dei best seller del locale), cioè la carbonara di paccheri – con capesante, aghi sottilissimi di bacon seccato al forno, avvolta dal giallo-curcuma di una salsa a base di brodo vegetale e di pecorino toscano stagionato. “Perché è il giallo – ci ha raccontato Sironi – il colore che per me meglio rappresenta Milano.” (vedasi il giallo-Milano nell’urbanistica e dei palazzi d’epoca, ho pensato io).
#restaurantsafari_ceresio7_dessert
Dulcis in fundo, no? E secondo me, altro probabile sold-out di Taste dei giorni 4 e 5 maggio, la Gelatina di gianduja e lamponi su riso soffiato di Ilaria Ferrè, pastry-chef del Ceresio 7. C’è panna montata, ma la crema è a base acqua. La granella di nocciola che la decora, insieme ai lamponi freschi e alla menta, richiama il gianduja. La forma è quella di uno stampo classico usato al contrario (scatti di curiosità, voglia di andare a spiare in cucina). Et voilà.

Un ultimo consiglio pre-Taste.
Controllate su www.tasteofmilano.it chi è presente e quando: i 20 ristoranti ruotano.
Fatevi l’elenco dei piatti imperdibili: i sold-out capitano.
Lasciate qualche spazio alle attività: spesso sono sorprendenti.
Raccontateci quale è stato il vostro preferito, sui social, usando il tag #tasteofmilano2017
Sperimentate, sperimentate, sperimentate.

Daniela Ferrando

ph iPhone di Daniela, TasteFestivals

logo_TOM2017

Comments

Submit a Comment

Current month ye@r day *