Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | September 25, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Signora mia… non c’è più Enocratia!

Signora mia… non c’è più Enocratia!
Emanuele Bonati

Signora mia mi scusi se ho suonato ma non so che cosa sia la voglia di parlarle che mi ha preso è stato come un fuoco che si è acceso.

Signora mia cosa le devo dire, di questi tempi, son cose che succedono. Un giorno sei qui, e il giorno dopo, poff, chiuso. Succede.

Signora mia lo so che è un piccolo grande dolore. Siamo abituati alle sofferenze, ormai – dalla ragazzina coi capelli rossi a cui non hai mai avuto il coraggio di dichiararti, alla volta che hai passato il compito di latino a tutta la classe e hai preso il voto più basso, a quelle scuse che non hai mai porto, a quegli sguardi che non hai mai consolato, a quelle sofferenze che hai cercato, forse invano, di lenire.

Signora mia, eppure restano i ricordi, le belle cose che ti hanno illuminato per un poco, o per tanto, gli affetti gli amici. Le parole al vento al muro, i sorrisi le risate. Le emozioni e le canzoni.

Signora mia, le notti stiracchiate fino a mattina, un cane che scodinzola, o due, un tappo che vola con tutto il collo della bottiglia. Un boccone un piatto una cena una bottiglia un bicchiere assieme che ti hanno in qualche modo impressionato, che ti hanno rivoltato i sensi come un calzino, pizzicato le emozioni lasciandole lì a sbigottirsi.

Signora mia sapessi che spiacere – Enocratia ha riaperto dopo la pausa estiva per celebrare il suo terzo compleanno, e lo stesso giorno è passata a miglior – forse – oppure nuova – vita.

Signora mia sapessi quante volte ti ho sognata e nei miei sogni ti vedevo addormentata.

Signora mia Enocratia.

Emanuele Bonati

ph Bruno Cordioli

http://www.flickr.com/photos/br1dotcom/

Submit a Comment

Current month ye@r day *