Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | September 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Oh, un altro 8 Marzo!

Oh, un altro 8 Marzo!
Daniela Ferrando

Un impulso irresistibile, che volentieri assecondo, mi porta a postare anche per questo 8 marzo, come già l’anno scorso, un testo d’amore. Non ho, in un certo senso, nemmeno dovuto sceglierlo: era tutt’uno con un’illustrazione un po’ particolare. Era un calligramma.

Un calligramma, cioè un testo-immagine

Molto semplificando, quando guardi un calligramma, vedi parole in forma di immagine o, per dirlo ancora più semplice, un testo che disegna un’immagine. Questo gioco ha origini antiche, piaceva molto anche ai Greci che ci hanno lasciato poesie così illustrate.

Generalmente il calligramma è un lavoro grafico/calligrafico dove il segno è tracciato a mano.
Questo no. Laura Ruggeri, l’autrice, lo ha composto nel 2001 tipograficamente, chirurgicamente, da perderci gli occhi.
Troppo sexy? Laura ci ha pensato e ripensato.
E qui racconta come è andata.
Mentre qui inquadra i calligrammi nella sua esperienza e carriera professionale.
Laura è un’amica speciale, che vive lontano e che stimo.

“Oh Julie” era l’immagine-simbolo creata per poster, locandine, inviti etc di una pièce teatrale intitolata Il blues di Malaussène*. Il lavoro, liberamente tratto da “Ultime notizie dalla famiglia” di Daniel Pennac per mano di Antonio Molinari e Bruno Guerri poi è stato reinventato e prodotto da Davide Carafòli con musiche di Davide Carafòli e Diego Donelli.

Una celebrazione della donna

Leggendo allora il nostro calligramma e notando dove si piazzano gli “Oh!” più strategici, quelli evidenziati con il cerchiolino rosso, che cosa troviamo? Non risponderò banalmente: un florido seno, ma…
Una celebrazione della donna tutta intera.
Una celebrazione dell’eros e dell’amore.
Una celebrazione della vita più forte di ogni patimento di dolore.

Ora che vedo, non si mangia niente in quest’articolo.
Ma penso che valga come cibo per la mente.
E no, non ditemi che scambio San Valentino con l’8 Marzo, perché l’ho fatto apposta.

Daniela Ferrando

 

* Su youtube si trovano i brani!

Submit a Comment