Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | September 23, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Milano. Il Marchesino alla Scala riaprirà con Ladurée

Milano. Il Marchesino alla Scala riaprirà con Ladurée
Emanuele Bonati

Il Marchesino riaprirà con Ladurée

Quest’anno, la chiusura per ferie del Ristorante Marchesi e del Marchesino, i ristoranti di Gualtiero Marchesi in piazza della Scala, sotto i portici del Teatro, sarà più lunga del solito. I locali, inaugurati da Gualtiero Marchesi dopo l’abbandono dell’Albereta di Erbusco, subiranno una completa ristrutturazione, per riaprire sotto l’insegna congiunta Il Marchesino-Ladurée.

I lavori dovrebbero durare fino alla fine di ottobre.

Enrico Dandolo, genero di Marchesi, spiega che «la ristrutturazione dei locali ha l’obiettivo di realizzare l’accordo tra Marchesi e il marchio francese di pasticceria Ladurée, un’idea già portata avanti da Gualtiero Marchesi prima della sua scomparsa. La collaborazione con il marchio francese, non a caso, era indicata nel progetto con cui abbiamo partecipato e vinto il bando che ha riconsegnato i locali di fianco alla Scala a Marchesi Milano srl [la società di cui Dandolo è amministratore delegato] per altri dieci anni».

Ironia della sorte, la Fondazione Teatro alla Scala ha riassegnato i locali dei due ristoranti alla Marchesi Milano il 27 dicembre, il giorno dopo la scomparsa del “Signor Marchesi”.

Per inciso, l’unico altro concorrente al bando, che prevedeva un canone di affitto non inferiore ai 200.000 € (o comunque il doppio del canone attuale), era la società Real 2 srl dell’imprenditore Vincenzo Morabito, che nel progetto aveva coinvolto Marco Sacco, lo chef del Piccolo Lago.

«Il Marchesino sarà completamente ripensato con una formula Italia-Francia, un modo per integrare negli stessi spazi due marchi di eccellenza. Uno dei valori aggiunti dell’intesa è che l’Italia, in questo caso Marchesi, potrà riappropriarsi dei “macarons’’. Sì, perché la storia narra che la ricetta venne esportata da Caterina de’ Medici in Francia. E attualmente Ladurée è una delle eccellenze mondiali nella produzione dei “macarons’’.»

«bisogna ancora definire nei dettagli l’intesa tra Marchesi, Ladurée e Fondazione Scala, anche in tema di marchio finale da esporre. La Fondazione vuole che il marchio “Teatro alla Scala’’ resti in evidenza anche nel ristorante. Marchesi e Ladurée pensano che i loro due marchi abbiano rilevanza, anche perché si tratta di un’innovativa collaborazione Italia-Francia nel campo della ristorazione e della pasticceria. Un progetto che nelle intenzioni di Gualtiero Marchesi e David Holder [l’attuale proprietario di Ladurée, ndr] punta ad avere un rilievo internazionale. In altre parole il locale di fianco alla Scala potrebbe essere il modello per altri locali simili in altre parti del mondo.»

[Immagini: iPhone Emanuele Bonati]

[Link: Il Giorno, Il Sole-24Ore]

Submit a Comment