Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | November 20, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

L’AntipatiCibVs: Piccoli insofferenti crescono (o non cresceranno mai…)

L’AntipatiCibVs: Piccoli insofferenti crescono (o non cresceranno mai…)
Emanuele Bonati

A volte penso di star diventando un vecchio noioso… 

A volte penso che i vecchi noiosi un pochettino servano – giusto per non darla vinta al pressapochismo, al tantotuttovabene, tantoèlostesso…

A volte penso che qualcosa in questo AntipatiCibVs devo ben scriverlo…

E allora ecco un piccolo florilegio di meccanismi social-comunicativi che non hanno funzionato perfettamente, almeno forse chissà in parte ma non so poi se…

 

Schermata_CibVs

Sono orgoglioso di poter affermare che, a quanto pare, CibVs è ben posizionato nella considerazione generale, e ha una sua notevole visibilità, visto che mi trovo incluso in un indirizzario chiamato “Ufficio stampa nazionale”. Ed è per questo che ieri da questo Ufficio ci è arrivato un comunicato stampa («Si invia, in allegato, con preghiera di pubblicarlo, il comunicato in oggetto con foto») di stretta pertinenza culinaria, ma al tempo stesso di massima pregnanza anche per il travel e il lifestyle, oltre che evidentemente per il wedding planning, e quindi assolutamente imperdibile e fondamentale, al quale cercherò di dare il debito rilievo, la massima diffusione, l’inevitabile evidenza. Penso che, a questo scopo, sia sufficiente il titolo.

«Il Capitano Biagio Abbate e l’avvocato Antonella Carriero convolano a nozze. Paggetto d’eccezione: Clemente Mastella junior. L’Arcivescovo Depalma: “Il matrimonio è un miracolo per la presenza del cromosoma dell’amore di Dio”. Presenti i vertici dell’Ordine Militare di Santa Brigida e del Santo Sepolcro. Super ospiti: Clemente Mastella e Sandra Lonardo.»

Ma non posso certo esimermi dal documentare fotograficamente quella che, in un blog/aggregatore di blog e siti food, è sicuramente una notizia di capitale rilevanza, e che va giustamente corredata da foto acconce – del banchetto nuziale, direte voi? No, sarebbe poco originale: con mossa a sorpresa, ecco a voi le foto in una evidente situazione pre-prandiale, che creano quel tanto di attesa e di spasmo desideroso di vederne di più. Eccole.

a67a65c5-5f95-40a3-9da8-c448907e65e9 df194581-e195-4d4c-a8ea-2615dceaea24

* * *

 

TuttoMilano di Repubblica con un pizzico – forse – di snobismo, relega nelle pagine finali la “Tavola”, che per il ViviMilano del Corriere è il primo argomento, dopo i servizi di apertura e le novità. Su TuttoMilano: una pagina di recensione, a firma della brava Mariella Tanzarella, a volte qualche manifestazione, e una-due-massimo tre pagine con una selezione di ristoranti, che varia tutte le settimane. ma ovviamente ci sono ristoranti che ritornano con maggiore o minore frequenza. Peccato che di tanto in tanto vengano citati ristoranti chiusi, o che si sono trasferiti: qualche settimana fa è toccato alla Maniera di Carlo, che veniva localizzato in via Calvi 2 – mentre Francesco Germani ha traslocato da almeno un anno in via Rasori, zona Pagano. Del resto, Francesco non è più, almeno mi pare, “giovanissimo” come diceva il trafiletto: che forse si riferisce a Lorenzo Santi, un tempo giovane chef (ora ha trentun’anni) appunto della Maniera di Carlo in via Pietro Calvi.

maniera_di_carlo

Un paio di settimane dopo, la pagina di TuttoMilano era dedicata alla Maniera di Carlo… Che mi sembra un “risarcimento” carino.

A proposito, sono stato a mangiare da Francesco – prossimamente su Scatti di gusto.

* * *

E quando poi l’invito è giustamente congruente a quello che sei e fai, l’idea che si vuole presentare unisce gusto e design, almeno sulla carta, la location è di quelle “giuste”, e tutto quanto – beh, cosa manca perché tutto sia perfetto?

In realtà, soltanto – proprio – l’evento.

IMG_9224perrier

Come tutto sommato evidenziano le mie foto, è stata una serata “buia” – non si è visto niente. L’idea era appunto la presentazione della Limited Edition, firmata da un artista, di una nota eauminérale. Bello: sono andato all’Hotel Sheraton Diana Majestic, location bellissima, mi sono presentato al banco, due gentili signorine mi hanno introdotto, dandomi un buono-aperitivo per assaggiare un cocktail elaborato con la suddetta Limited Edition.

IMG_9242perrier

Qualche bottiglietta in giro, gente in giro, camerieri in giro, buffet di lato. In giro anche un paio di acrobati biancovestiti mimeggianti sui trampoli. In giro nessuno identificabile come esponente del marchio, o come artista designer della L.E. (il cui nome, L’Atlas, peraltro ho visto precisato solo in una delle foto allegate al comunicato stampa, che ho messo in copertina). Mangiato, bevuto, atteso che succedesse qualcosa (un bell’applauso per la nostra L.E.!), me ne sono andato dopo un’oretta, insalutato ospite. Avevo chiesto se ci sarebbe stato un comunicato successivo, delle altre immagini, alle signorine che mi hanno accolto – certo. Sto aspettando.

IMG_9229perrier

Devo anche essere stato fotografato – e se il mio lato vanitoso era tutto soddisfatto all’idea, beh, immagino la pellicola sia rimasta troppo impressionata – pazienza.

Submit a Comment

Current month ye@r day *