Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | August 15, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

The Daily Meal’s 150 Best Bars outside the US: gli italiani

The Daily Meal’s 150 Best Bars outside the US: gli italiani
Emanuele Bonati

The Daily Meal ha messo online la sua classifica dei 150 migliori bar al di fuori degli Stati Uniti – intendendo i bar più rappresentativi, “iconici”, i pub famosi, i cocktail lounge leggendari, le taverne, i Tiki bar, – tutto tranne i locali a carattere prevalentemente musicale, i nightclub e simili.

Questo ci può far capire già chi ci potrebbe essere. Il primo? L’Harry’s New York Bar Parigi. Locale più che centenario (aprì nel 1911), ha visto sedersi sui suoi sgabelli Hemingway (ovviamente nume tutelare dei Best Bars: deve essere stato in tutti i locali della classifica aperti prima del 1965), Sartre, Humphrey Bogart, Rita Hayworth e, altrettanto ovviamente, James Bond…

E gli italiani? Eccovi la gallery dei classificati.

 

Schermata 2015-02-20 alle 13.20.55

 

Schermata 2015-02-20 alle 13.21.53

 

Schermata 2015-02-20 alle 13.22.08

 

Schermata 2015-02-20 alle 13.22.18

Schermata 2015-02-20 alle 13.22.41

 

Schermata 2015-02-20 alle 13.23.52

 

Schermata 2015-02-20 alle 13.25.22

 

Ovvero:

115.   Emporio Armani Caffè, Milano

111.   Principe Bar (Hotel Principe di Savoia, Milano)

108.  The Drunken Ship, Milano

104.  Al Volto, Venezia

102. Hassler Bar (Hotel Hassler), Roma

86.   The Jerry Thomas Project, Roma

68. Bacaro Jazz, Venezia

41. Harry’s Bar, Firenze

14. Caffè Florian, Venezia

7.   Harry’s Bar, Venezia

Nessuna sorpresa, dunque? Preferenze, giudizi? pareri?

Emanuele Bonati

Submit a Comment