Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | November 19, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Mangiamolo strano: Caffè? Una spruzzatina, grazie

Emanuele Bonati

Scenario: stanchezza, variamente motivata, spossatezza, inanità del vivere dell’essere del camminare, peraltro con andatura che sembra quella di uno zombie.
Scenario: a letto tardi, notte insonne, sesso tantrico fino all’alba, in ufficio con gli occhi che si chiudono, la faccia che si spalma sulla tastiera del computer.
Scenario: partita a Monopoli che si trascina da ore, da bravi neocapitalisti nessuno si fida degli avversari, alzarsi per rilassarsi riprendersi dallo stress e rischiare manomissioni della tavola di gioco non se ne parla.
Scenario: spiaggia deserta dell’isoletta semideserta, sdraiati al sole, dopo aver sgranocchiato l’aragosta pescata personalmente, cruda – stremati dalla caccia, impallati dal sole.
E se in cucina non c’è niente, il caffè della macchinetta è veramente imbevibile e inefficace, il gusto delle varie bibite energetiche è veramente improponibile, non posso uscire, tutti i bar sono chiusi, che fare?
Scenario finale di tutti gli scenari precedenti: Sprayable Energy, un prodotto da spruzzarsi sulla pelle a mo’ di deodorante o profumo: quattro spruzzi equivalgono a una tazzina di caffè circa, e hanno lo stesso effetto energetico. Caffeina (e un derivato della tirosina, un amminoacido, per renderla solubile e utilizzabile sotto forma di spray) – senza odore, senza sapore, senza calorie, senza zucchero, senza ingredienti artificiali.

20130820160826-944771_10201504689275014_1389148201_n

Sembra una cavolata – ma forse nemmeno così tanto, a guardare il sito ha l’aria di essere una cosa ben “pensata” – una startup che si ta finanziando con il metodo del crowdfounding, hanno già raccolto 26.000$ invece dei 15.000 previsti…

sprayable01

 

Submit a Comment

Current month ye@r day *