Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | August 23, 2019

Scroll to top

Top

15 Comments

Io bloggo, tu blogghi…

Emanuele Bonati

BlogVs – caso mai ci fossero dubbi – è un blog. Un po’ sui generis, forse, rispetto ai blog di cucina, ma indubitabilmente un blog – e non è il solo, ovviamente. Anche perché non c’è dubbio che tutti conosciate seguiate consultiate CibVs, che di blog ne raccoglie qualche centinaio. Quindi, vediamo di uscire da questa fiera dell’ovvio e di capire dove voglio andare a parare.

Voglio arrivare esattamente qui: ma quanti blog ci sono? Quali sono, come si chiamano? Diciamo che saranno un millecinquecento? E se li contassimo, ci contassimo? Questo è proprio quello che vuole fare Fujiko de La ricetta della felicità: un elenco di blog – di tutti i blog – di food italiani. Chiunque può inserire il proprio blog fra quelli da lei censiti, a questo link:

http://laricettadellafelicita.blogspot.com/2011/10/censiblog-ovvero-il-censimento-dei.html

Già che c’è il censimento generale, approfittiamone…

Comunque – al di là dell’idea, simpatica, di avere una specie di “albo”, di “elenco web” dei blog (che magari potrebbe diventare un pdf, come dice Fujiko, ma anche una pagina web da qualche parte sui siti e blog di ciascuno di noi), è interessante questo passaggio dal blog personale alla ricerca di un rapporto fra blog e interessi simili: vale a dire, la rete in certi casi favorisce forme di socializzazione – scriviamoci parliamoci ritroviamoci – che spesso diventano anche rapporto fisico: vediamoci. Al di là delle iniziative dei vari sponsor, degli incontri più o meno formali, c’è proprio un desiderio di incontro, di rapporto: ad esempio, Giulia Porro di Love at first bite propone su Facebook un Rendez-vous Foodies della Lombardia, un incontro fisico ancora tutto da organizzare che si potrebbe tenere a Milano o dintorni a metà gennaio: una bella idea, ci sono già diverse adesioni, e si stanno auto-invitando, a conferma della validità dell’idea e dell’esigenza di contatti personali, foodies e blogger fin da Trieste… con un prevedibile allargamento a un’ulteriore data più spostata verso il Triveneto…

Mi piace questa idea (anche perché noi con CibVs, che è l’aggregatore da cui nasce questo blog, siamo partiti più o meno anche da questa idea: abbiamo fatto un sito in cui cercare ricette e notizie, ma poiché dietro ogni ricetta c’è un blog, e dietro ogni blog almeno una persona, anche l’idea di aggregare persone partendo dagli interessi comuni non ci è del tutto estranea – anche per questo a volte ospitiamo sul nostro blog interventi di amici e blogger…). Insomma: censiamoci, scriviamoci, incontriamoci, vediamoci, parliamoci…

Emanuele Bonati

Comments

  1. Fujiko

    Grazie tantissimo per il supporto! L’iniziativa del Censiblog scade il 31 dicembre, quindi affrettatevi…. ma non è detto che non si protragga ancora per i primi mesi del 2012… In effetti siamo circa 2000, si dice, e sarebbe bellissimo creare un albo che riesca ad ospitare proprio tutti! Quindi segnalatevi e segnalateci! Grazie Emanuele e a tutti gli amici di Cibvus!

  2. Per dovere di cronaca, è doveroso specificare che esiste da più di 4 anni chi già lo fa con assoluta obiettività ed aggiornando periodicamente gli elenchi, senza che debbano essere i blogger a presentarsi ….. http://www.lospaziodistaximo.com/2006/05/food-blog-italiani.html

  3. Grazie! Io non lo conoscevo (e BlogVs non c’è…) – andrò subito a esplorarlo…

  4. Fujiko

    neanche La ricetta della felicità…:)Credo cmq siano due iniziative diverse…e poi sul web c’è spazio per tutti!:)

  5. VeloDico

    Questa iniziativa mi sembra proprio una cosa interessante. E’ inutile dire che esiste già, è una cosa diversa, dire il contrario mi sembra proprio un’azione disgregante, quando invece l’iniziativa sembra essere studiata ad hoc per aggregare…!!!
    Mi sembra poi di capire che:
    – non sarà una semplice lista in ordine alfabetico con il nome/link del blog…. e basta;
    – i blogger devono presentarsi ed iscriversi inserendo alcuni dati personali e l’anno in cui è nato il proprio blog, costituendo così un monitoraggio dedicato e non generico, senza poi trascurare il fatto che così facendo i blogger possono entrare in contatto tra loro, cosa che non potrebbe succedere con una semplice lista redatta da una sola persona senza interpellare gli interessati;
    – l’iniziativa sarà completata da un documento in PDF scaricabile da chiunque senza quindi andare a cercare la lista in un altro sito, questo potrebbe ripetersi ogni anno, come se fosse un albo della “categoria”;
    – la partecipazione diretta dei blogger, permette anche a chi non volesse apparire o non entrare nella lista pubblicamente, di non esserci….. è semplice, basta non iscriversi. L’iscrizione a una lista effettuata da terzi potrebbe risultare semplicemente arbitraria.
    – mi sembra poi di capire che questo CensiBlog (già il nome è una figata) non voglia essere una Treccani del FoodWeb, ma piuttosto un monitoraggio libero dell’evoluzione del fenomeno specifico.
    Se volete far parte di questo fenomeno, iscrivetevi.
    Detto questo, concordo pienamente con Emanuele quando nell’articolo alla fine dice: censiamoci, scriviamoci, incontriamoci, vediamoci, parliamoci…: senza togliere nulla al lavoro di lospaziodistaximo.com tutto questo non può essere solo una lista di link.

  6. VeloDico…ma che stai a dire??? :-DDD Un fenomeno????

    Qui, l’unico fenomeno che vedo io è la stupidità ed il cercare di giustificare per forza azioni scorrette!!!

    A parte questo, VeloDico, il tuo messaggio è un autentico controsenso! 😀

  7. Fujiko

    Agostina attenta a usare bene le parole perchè rischi di sembrare ridicola… In cosa starebbe la mia scorrettezza???? E poi non ti ergere ad avvocato difensore di chi non ne ha proprio bisogno…o a giudice supremo: sono veramente stufa del tuo sindacare su tutto e su tutti… La critica è bella se è costruttiva e non fine a se stessa. Chi ha idea viene criticato…chi non ha idee critica quelle degli altri.
    Ci tengo a sottolineare inoltre che non ho nulla contro Staximo, nemmeno la conosco, nè contro il gran lavoro che ha fatto in questi anni…ci mancherebbe! Penso però che ci sia spazio per tutte le idee qui sul web ( è grande quasi quanto l’ego di certe persone…:D ) e ognuno ha il diritto e la libertà di percorrere la sua strada come meglio creda, sempre nel rispetto e nella correttezza verso gli altri. E io, senza ipocrisia inutile, lo sto facendo.

  8. Detto tra noi, credo che tu in ego sia più che una maestra, considerando il tipo di risposte che dai e la maleducazione che dimostri in quello che dici… ormai comunque credo che la cosa sia ovvia ai più.
    Le idee degli altri non sono calcolabili nemmeno, se sono solamente una copia di quello che già c’è, quindi vorrei capire anche di quali idee stiamo parlando.
    A parte questo, io ho espresso una mia opinione riguardo un’azione che avrebbe avuto un senso se fosse stata fatta in maniera armonica e con una logica, ma così, per me, non c’è proprio niente…
    Io critico cosa poi, non ho capito!

    E’ logico che c’è spazio per tutti nel web e non solo, nessuno ha mai detto il contrario, ma l’educazione, il rispetto verso gli altri e soprattutto l’umiltà, sono valori importanti nel reale così come nel virtuale.
    Altro punto, noi foodbloggers, in tutti questi anni, abbiamo creato una comunità di persone che si conoscono, parlano tra di loro, si radunano, si scambiano idee, esperienze, senza competizione o fesserie di questo tipo, quindi dire che con questa tua iniziativa, si avrà tutto questo per me è una scemenza enorme!
    E fino ad oggi che abbiamo fatto allora? I foodbloggers di Neanderthal?

  9. Fujiko

    Hai ragione in tutto…. ogni altra parola tanto sarebbe sprecata….che altro dirti? Vai avanti così sei la migliore! In effetti “ai più” è ovvio chi sono io e chi sei tu… e la maleducazione se c’è (e anche di più se è il caso) non la tiro mai fuori per prima…e solo con chi mi costringe!
    Ma poi in tutto questo non ho ancora capito una cosa…. perchè ti scaldi tanto per una cosa che nemmeno ti dovrebbe interessare?????? Non ti piace la mia iniziativa? Non partecipare! E’ molto semplice! Oppure citami in tribunale… vista la gravità di ciò che mi accusi.
    Agostina…. chiudi il pc e fatti un giro nel mondo reale… che ci sono cause per le quali vale la pena veramente di infiammarsi tanto….
    Chiedo scusa a Blogvs e a tutti i suoi lettori che si sono dovuti sorbire una polemica tanto piccola. E con questo passo e chiudo.

  10. VeloDico

    @Ago: ma chi sei ??? chi ti conosce ??? Come ti permetti di dire che quello che vedi è soltanto “….stupidità ed il cercare di giustificare per forza azioni scorrette”, ma quali azioni scorrette !!! da dove sbuchi!!! Pensi davvero che siamo tutti stupidi ??? Sei davvero convinta che chi commenta o comunque dice la sua siano degli imbecilli ??? Ho solo detto che le due iniziative sono diverse. E’ palese che lo siano, niente di più.
    Io non so chi sei tu, non so chi è Fujiko e non me ne frega niente se già qualcuno si sia prodigata a fare una lista, ma sicuramente ne Tu ne qualsiasi altra persona può prendersi la libertà di scemare i pareri degli altri.
    Ma stai a rosicà per qualcosa forse??? Smettila di commentare solo per esserci, impiega il tuo tempo per essere più costruttiva.

  11. Infatti è evidente tutto, sicuramente.

  12. Ago scusa se mi permetto, credo che qui dentro solo una persona sia stata maleducata basta che ti leggi i commenti 🙁

  13. Scusatemi se intervengo, ma pregherei tutti di volersi astenere da ogni altra polemica e soprattutto attacco. Ci sono due iniziative diverse, che più o meno fanno la stessa cosa, raccogliere i blog di food ecc. Nessuna delle due è migliore, o ha più ragione, o lo fa meglio, se non per gusto personale di chi decide di aderire a una delle due. Se avessi saputo della seconda, ne avrei parlato nel mio post. Tutto qui. Non mi sembra che ci siano state scorrettezze, tra l’altro, nessuno ha detto la mia è più bella della tua.
    Mi fa piacere che si discuta, per carità, ma non così. Vi pregherei veramente di volervi limitare a commenti puri e semplici.
    Grazie.

  14. Cara Ale, io non ho insultato nessuno, ho solo parlato di una bella scorrettezza…e comuqnue non mi interessa fare polemica, però non mi piace nemmeno leggere toni così maleducati, e non mi riferisco solo a quello che ho letto qui, in risposte date dopo normali osservazioni.
    Io non ho parlato in maniera maleducata, questo è sicuro.

    Emanuele purtroppo stiamo parlando dello stesso tipo di iniziativa. Simona (Staximo) cura l’elenco da tanti anni ed aggiunge mano a mano i nuovi blogger, se li trova, altrimenti sono i blogger che vanno sul suo blog a presentarsi. Qui c’è di nuovo solo l’inserimento della data di nascita del blog.
    Per me questa è un’iniziativa carina, come avevo già detto a Fujiko, ma è la stessa in poche parole, anche questo sarà un elenco…chiamarlo censimento è inutile, anche perchè non ci saranno tutti i blog.
    Con questo non voglio dire che ognuno non può fare quello che gli passa per il cervello, ma senza esagerazioni.
    E non c’è da pensare nemmeno di definirlo albo, in futuro…a questo punto ci vorrebbe anche un codice deontologico o qualcosa di simile per regolare la “professione” 😀
    Insomma, forse è meglio se la cosa viene presa un pò sul ridere…
    Come ho già detto, tra foodbloggers ci si conosce, si hanno normali rapporti di amicizia e ci si raduna…il primo raduno nazionale già c’è stato nel marzo del 2010 a Roma, quindi che stiamo a parlare a fare?
    Qualche anno fa, si apriva un blog di cucina con determinate motivazioni, oggi si apre con ben altre..questo del momento non è un fenomeno, ma solo una moda!

  15. VeloDico

    @Ago: E’ importante ribadire che si tratta di due cose diverse:
    – la prima (Lo spazio di Staximo) è una lista di Link (ottima idea, niente da dire anzi..)
    – la seconda (La ricetta della felicità) è una raccolta divisa per anno, dove i blogger dichiarano nome e cognome reale, nome del blog (ovviamente), e anno di nascita dello stesso.
    La prima iniziativa ti fa conoscere ed entrare nel blog attraverso una lista, direi quindi che si tratta più che altro di un elenco di FoodBlog fine a se stesso.
    La seconda iniziativa permette invece di analizzare più da vicino il fenomeno attraverso i dati che si raccoglieranno, si potrà per esempio vedere quali siano stati gli anni in cui il fenomeno sia stato più attivo o meno, ecc. ecc. Già solo questo mi sembra molto interessante ….
    Certo i più capiranno che non si tratta di un documento redatto da un Ministero Italiano…., non preoccuparti stai tranquilla se non sarà perfetto.

    ___TI SEMBRANO DUE INIZIATIVE UGUALI ???___

    Adesso è ora di finirla con questa polemica, il mondo dei FoodBlogger è molto più bello, interessante, simpatico e amichevole di quello che ne viene fuori da questa discussione.
    Non ce n’era bisogno.

Submit a Comment