Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | July 25, 2017

Scroll to top

Top

One Comment

Buon CibVs col tè: la sangria di tè

Giovanna Nobile

Una ricetta molto semplice per una sangria veramente speciale.

Nelle serate di fine estate è piacevole riunirsi con gli amici, ritrovarsi dopo le vacanze, magari di fronte a un vassoio di stuzzichini. Per stupire piacevolmente i nostri ospiti, possiamo offrire un classico della cucina spagnola: la sangria. Una sangria fresca, dissetante, aromatica e… analcolica.

Ebbene sì! La sangria può essere preparata sostituendo il vino con il tè.

Certo, il sapore è un po’ diverso, ma, preparata con gli ingredienti giusti, è gustosissima: pesche gialle per regalare dolcezza, zenzero per conferire un tocco piccantino e menta fresca per una nota aromatica.

Per la ricetta che vi propongo ho utilizzato un tè nero cinese, dalle note leggermente affumicate e dal retrogusto legnoso, il Grand Keemun.

La preparazione è davvero semplicissima, ma è necessario avere qualche ora a disposizione per consentire al tè di raffreddarsi e alla bevanda di insaporirsi.

..

Sangria di tè con pesca, zenzero e menta

5 g di tè nero cinese Grand Keemun

50 cl di acqua oligominerale

2 pesche gialle

zenzero fresco

menta fresca

Ho preparato il tè freddo ponendo nella teiera le foglie del tè e l’acqua minerale a temperatura ambiente; l’ho messa per 4 ore ore in frigorifero, quindi ho filtrato il tè.

Poi ho aggiunto le pesche tagliate a pezzettoni, qualche rondella di zenzero, qualche foglia di menta, e ho fatto insaporire per circa un’ora.

Et voilà, la sangria è pronta!

Cosa ne dite?

Giovanna

la cuoca eclettica

Comments

  1. Christian

    Giovanna.. è una meraviglia questa bevanda. Devo affrettarmi a prepararla finchè ci sono pesche buona in circolazione.

Submit a Comment

Current month ye@r day *