Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

BLOGVS | June 22, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Oltre Barcelona: Catalunya è molt de gust!

Oltre Barcelona: Catalunya è molt de gust!
Daniela Ferrando

Se per ogni biscotto della scatola di galetes catalane che mi ritrovo sotto gli occhi dicessi un posto dove voglio andare in Catalogna dopo la presentazione #moltdegust, non finirei più.

E invece, lo dico.

disseny_museum_01

nella Barcellona del design (perché ho già amato la Barcellona di Gaudì e di Mirò, di Picasso e delle Ramblas, del Barri Gotic, della Sagrada Familia e della Sardana danzata sulla piazza della Cattedrale). Esiste da poco un Museo nel Disseny Hub, e va visitato.

castellers

nella Barcellona intorno a Barcellona. In ottobre, per esempio, a Sant Sadurní d’Anoia in Costa Barcelona, alla festa dei cavatast per degustare il Cava, lo spumante doc catalano che, nelle varianti brut, secco, semisecco o dolce, è versatile a tutto pasto. O a Valls, dove si ritiene abbiano avuto inizio le celebri piramidi umane, i castells.

Caballa+coliflor2_red

a cena da Rafa Peňa, chef del ristorante barcellonese Gresca. A Milano ci ha dato un’anteprima della sua arte, servendo tapas rivisitate in versione tongue-food, che nemmeno necessitavano di essere dosate con le dita per sciogliersi in bocca. En passant, 23 ristoranti stellati si trovano nella sola Barcellona – 60 nell’intera Catalogna.

hotel_gastronomici

negli hotel gastronomici di cui è disseminata la Generalitat (con maggiore densità nella Costa Brava e nella regione dei Pirenei), che si sono impegnativamente autodefiniti con queste testuali parole “piccoli hotel di charme, alloggi confortevoli e di qualità, gastronomia eccezionale”. E ci vorrei andare in stagione e fuori stagione, in cerca di ospitalità autentica.

mercatmedievalvic

• e sulla Costa Brava, e nei Paisatges magari visitando a dicembre il Mercato Medievale di Vic. E giù lungo la Costa Daurada e poi nelle Terres de l’Ebre e su nelle Terres de Lleida e sulla punta nord-occidentale della Catalogna, la Val d’Aran, e nei Pirenei inseguendo colori e stagioni in paesaggi e borghi (dall’archeologico al medievale al modernista al contemporaneo), natura dai forti contrasti, il fermento dell’artigianato, cammini spirituali e momenti molto terreni accompagnati da cibi saporiti e ottimi vini.

sardana_dance_in_front_of_cathedral_of_barcelona_by_aleascanio-d6rj066

Già nel cuore degli italiani per preferenze, Barcellona e la Catalogna continuano nondimeno a investire in accessibilità, raggiungibilità (attualmente 22 aeroporti italiani e 4 porti navali ci collegano a Barcellona e alla Catalogna) e in attrattività per offrire continui motivi di scoperta e di memoria a chi viaggia per affari o per diletto.

ingredientes-esqueixada

E se adesso vi è venuta fame, atteggiatevi a saputelli e provate davanti allo specchio a pronunciare Esqueixada, Pa Amb Tomaquet, Escudella, Suquet de Peix, Romesco, Crema Catalana, Panellets. Non vi apparirà niente come per magìa, ma farete una splendida figura quando li riconoscerete e li ordinerete in loco.

Daniela Ferrando

cream-catalana-realtapas

foto Crema Catalana therealtapas.co.uk; foto Sardana Ale Ascanio

Submit a Comment

Current month ye@r day *